15 lug 2016

Sony Xperia Z5, recensione completa e video recensione

Sony Xperia Z5 è il protagonista di questa recensione, ultimo smartphone della serie Z della casa giapponese che ha lasciato posto alla nuova serie X.
LE MIE VALUTAZIONI 

Hardware
Il processore è un Qualcomm Snapdragon 810 da 2 GHz, forse uno dei meno fortunati del panorama smartphone, accompagnato da 3 GB di RAM, GPU Adreno 430, 32 GB di memoria interna espandibili con micro SD fino a 200 GB. Il motore c'è, ma quel surriscaldamento esagerato dopo 5-10 minuti di utilizzo ne pregiudica e ne condiziona molto l'utilizzo. Il display è da 5.2" con risoluzione Full HD, adotta la tecnologia IPS ed è un pannello di ottima qualità. Da segnalare anche la presenza della certificazione IP68, ovvero resistenza ad acqua e polvere. Schizzi attenzione, non è subacqueo.

Software
Ha già a bordo l'ultima versione di Android 6.0 Marshmallow, personalizzata da Sony in modo consistente, ma non in senso negativo. Sono molto ampie le possibilità di personalizzazione, soprattutto con la possibilità di cambiare i temi, che non si limitano a cambiare solamente sfondo e forma delle icone, ma anche lo stile dei tre tasti Android (indietro, home e multitasking) e tutto ciò che esiste di modificabile graficamente all'interno di uno smartphone.
Nota molto positiva è il pieno supporto al controller della PS4: fate come me, scaricate un emulatore per PS1 insieme ad un paio di capolavori del passato e godeteveli!

Multimedialità
Se dovessi basare il giudizio su semplici numeri, allora potrei raccontarvi di come la fotocamera da 23 megapixel sia di altissima qualità. Ed in effetti è così, grazie anche all'ausilio di tastino fisico dedicato, del flash e dell'autofocus ... anzi, un piccolo appunto su questo: con i soggetti vicini ho avuto più di un grattacapo, mentre con le foto in campo aperto, controluce e in qualsivoglia altra condizione ha sempre garantito risultati di qualità. Non dimentichiamo i video, che vengono girati alla risoluzione massima di 4K, e la fotocamera frontale da 5 megapixel.

Ergonomia
Forme squadrate per questo Z5, in linea con i predecessori e più in generale con gli altri dispositivi Sony già realizzati. A livello di design, a parer mio, siamo un gradino sopra alla quasi totalità degli smartphone attualmente in commercio, medesimo discorso si può fare per i materiali nobili che sono stati utilizzati. Nota particolare, perchè la merita davvero, il retro in vetro opaco che è una vera goduria sia alla vista ma, provare con mano per credere, al tatto: un qualcosa di spettacolare, non mi vengono altri termini in mente. Se poi aggiungiamo la "ciliegina sulla torta" con la scritta Xperia incisa sul lato inferiore sinistro, qui siamo davanti a, passatemi il paragone, un'opera d'arte. Ecco, dopo avervi detto tante cose belle a riguardo, purtroppo Z5 tende ad essere un po' troppo scivoloso e, considerando che ha la forma di un mattoncino, riuscire a sollevarlo da una superficie piana senza il rischio che voli via, beh, diventerà un'impresa...

Autonomia
Ahi, ahi Sony. Qui il problema non è tanto l'amperaggio della batteria, che vi ricordo essere di 2900 mAh, ma la gestione della stessa, probabilmente complice anche il Conte Drac...scusate, lo Snapdragon 810 che "succhia" risorse come se non ci fosse un domani. Con utilizzo normale, quello che si fa giornalmente per intenderci, non mi ha mai fatto arrivare oltre le 18:00 ... a mio parere, non è accettabile. Volete arrivare fino a sera? Allora non lo utilizzate, lasciatelo in standby e siamo tutti felici e con la batteria carica.


Prezzo: 400 - 500 € (online)






VIDEO RECENSIONE

Nessun commento :

Posta un commento